Menu Chiudi

Animali e i botti di capodanno: cosa fare?

"I fuochi artificiali sono causa di morte, ferimenti e traumi per cani, gatti, animali domestici ed uccelli.

Va ricordato che cani, gatti e piccoli animali domestici si spaventano quasi a morte per i botti della notte di San Silvestro; ciò è dovuto in particolare alla loro soglia uditiva infinitamente più sviluppata e sensibile di quella umana.

A San Silvestro chi possiede cani e gatti deve seguire alcuni accorgimenti: se si tratta di gatti, è bene rinchiuderli in luoghi tranquilli (garage, bagno, ecc.), possibilmente chiudendo le finestre in modo che anche i bagliori, oltre ai rumori, siano diminuiti; comportarsi in modo del tutto normale, soprattutto nel caso dei cani, senza cercare di rassicurare e di accarezzare l’animale se questo mostra paura; se il cane vede che il proprietario non si agita, di conseguenza si sentirà più tranquillo

Sarà una vera e proprio figura di riferimento durante tutta l’organizzazione dell’evento.  Ti consiglierà e accompagnerà nella ricerca del tuo stile e definirai insieme lui tutte le tue idee.

Qualche utile consiglio:

  • Tenete gli animali il più lontano possibile dai festeggiamenti e dai luoghi in cui i petardi vengono esplosi
  • Non lasciateli da soli in casa. Gli animali fobici potrebbero avere reazioni incontrollate e ferirsi, quindi è necessario stare loro vicino, senza esagerare con coccole e carezze. E’ necessario mostrarsi tranquilli e felici, cercando di distrarli, se possibile, con giochi e bocconcini, mostrando che non c’è nulla di cui preoccuparsi.
  • Non lasciateli in giardino. Tenere in casa o in un luogo protetto e rassicurante anche gli animali che abitualmente vivono fuori in modo da scongiurare il pericolo di fuga.
  • Chiudete le finestre e abbassate le persiane.
  • Tenete alto il volume della radio o del televisione in modo che venga attutito il rumore dei botti proveniente dall’esterno, 
  • Lasciatelo tranquillo e lasciatelo rifugiare dove preferisce, anche se si tratta di un luogo che normalmente gli è “vietato”.
  • Evitate passeggiate ad orari in cui è probabile che vengano sparati i botti.E’ fondamentale non portarli fuori a mezzanotte o nelle ore immediatamente precedenti perché spesso gli scoppi iniziano con anticipo.
  • Teneteli al guinzaglio durante tutta la passeggiate evitando anche di liberarli nelle aree per gli animali per evitare fughe dettate dalla paura. 
  • Nei mesi precedenti fate visitare l’animale da un veterinario comportamentalista che vi possa consigliare eventuali farmaci omeopatici che possano aiutare a calmare il cane.  
  • Evitate soluzioni fai-da-te somministrando tranquillanti, alcuni sono addirittura controindicati e fanno aumentare lo stato fobico.
  • Rivolgetevi ad un veterinario comportamentalista per un eventuale processo graduale di desensibilizzazione, esponendo l’animale allo stimolo ad un’intensità progressivamente aumentata quando si trova in uno stato di rilassamento emozionale.

Dog Special Guest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *